Come si usa il tronchesino per unghie dei piedi

È importante prendersi cura anche delle unghie dei piedi. Le devi tagliare, limare  e coccolare proprio come fai con quelle delle mani. Se diventano troppo lunghe e “selvagge”, possono infatti diventare affilate, frastagliate e pericolose. 

Una pedicure regolare fatta con lo strumento giusto ti eviterà un sacco di fastidi.

Ecco come si usa il tronchesino per unghie dei piedi per risultati da vera estetista.

SOMARIO
    Add a header to begin generating the table of contents

    Unghie dei piedi curate in 8 mosse

    I tagliaunghie per i piedi sono disponibili in una varietà di stili e dimensioni. Li puoi scegliere in forma concava o convessa per svolgere il lavoro nel modo migliore e nella massima per comodità. 

    La maggior parte dei modelli ha le stesse caratteristiche di base, tra cui una testa di taglio, una leva per controllare la pressione e una superficie ruvida per limare.

    La cosa fondamentale è utilizzarli in modo corretto, per ottenere un taglio curato senza sforzo.

    1. Preparati alla pedicure

    Se le tue unghie sono più morbide è meno probabile che si spezzino. 

    Prima di iniziare, si consiglia di fare un breve ammollo ai piedi, per rimuovere eventuali impurità e rendere più agevoli le operazioni di taglio:

    • riempi una bacinella con acqua tiepida
    • sciogli nell’acqua due cucchiai di sale grosso e uno di bicarbonato
    • lascia i piedi in ammollo per cinque minuti
    • asciugali con cura

    SUGGERIMENTO

    Meglio evitare di tagliare le unghie quando sono bagnate, perché potresti avere un minor controllo sulla forma che desideri ottenere.

    2. Prenditi cura anche delle cuticole

    Le tue cuticole sono il letto dove giacciono le tue unghie. Migliore è il letto, migliori saranno le tue unghie. Puoi prenderti cura delle tue cuticole con una crema nutriente. 

    Ricorda che se le cuticole sono troppo secche, la pelle tende a perdere la sua naturale consistenza.

    3. Scegli il giusto strumento per tagliare le unghie

    Per effettuare la pedicure hai a disposizione due differenti strumenti: il tagliaunghie e le forbicine. La scelta è in gran parte una questione di preferenza. 

    Considera i pro e i contro di ogni opzione.

    Tronchese

    La tronchesina per unghie è economica e semplice da utilizzare. Taglia le unghie con un semplice movimento, consentendoti di lavorare agevolmente e in sicurezza.

    Di solito è progettata per tagliare unghie piedi ispessite senza troppa fatica.

    Attenzione però a scegliere un utensile delle giuste dimensioni: se il bordo di taglio fisso (a mezzaluna) è troppo grande o troppo piccolo rispetto all’unghia, può rendere l’operazione una vera impresa, decisamente frustrante. 

    Forbicine

    Le forbicine per manicure sono meno comuni dei tagliaunghie, ma alcune persone le preferiscono. Anche se richiedono un po’ più di abilità nel compiere i vari movimenti, ti offrono un maggiore controllo sull’arco del taglio grazie alle loro lame affilate

    Evita comunque di usare le normali forbici da cucina. Oltre a rischiare di farti male, non otterrai mai i risultati che speri!

    4. Lavora sempre con strumenti puliti

    Prima di procedere, assicurati che lo strumento sia pulito. Se possibile, mantieni il set dedicato alla pedicure separato dal resto dei tuoi accessori beauty.

    Dopo ogni utilizzo disinfetta l’utensile per prevenire la contaminazione. È sufficiente immergerlo per 10 minuti in una ciotola di acqua calda e sapone.

    Puoi utilizzare come detergente

    • detersivo per piatti
    • sapone per le mani (è perfetto quello all’aloe vera)
    • detergente antibatterico

    Se puoi evitarlo, non usare lo stesso set di strumenti per le unghie dei piedi e per quelle delle mani. In questo modo previeni il trasferimento di batteri da una parte del corpo all’altra.

    5. Procedi con il taglio

    Le unghie dei piedi sono generalmente più spesse delle unghie, quindi assicurati di usare un buon tagliaunghie. Taglia le unghie con tanti piccoli passaggi. 

    Non cercare di rimuovere l’intero “bordo libero” con un unica mossa. 

    ATTENZIONE

    L’unghia dei piedi è naturalmente di forma ovale e se cerchi di tagliarla con un singolo movimento tenderai ad appiattire il suo disegno.

    6. Lima le unghie

    Una volta che hai ultimato le operazioni di taglio, è consigliato limare le unghie.

    Non è assolutamente necessario, ma questo passaggio fa in modo che le unghie siano modellate esattamente come desideri. 

    Tagliare le unghie può lasciare bordi frastagliati, ma è facile limare in modo uniforme. Usa una lima, una pietra pomice o un’altra superficie dura e ruvida. 

    Prima di procedere, assicurati che le unghie siano nuovamente rigide (e non morbide, come le hai ottenute dopo il pediluvio pre-taglio). Limare le unghie bagnate può renderle irregolari e frastagliate.

    Quando sei pronto procedi così:

    • lima sempre con cura, in un lungo tratto, dal lato al centro dell’unghia
    • usa prima il lato di modellatura grossolana 
    • quindi utilizza il lato di qualità più fine per ultimare il lavoro

    Tieni presente che le unghie possono indebolirsi se vengono limate troppo in profondità negli angoli e sui lati.

    ATTENZIONE

    Le unghie tagliate in modo irregolare possono danneggiare le calze e i collant. E se le unghie si incastrano, possono spezzarsi.

    7. Controlla il tuo lavoro

    Durante il taglio con il tronchesi per unghie o la limatura, controlla di tanto in tanto le unghie per verificare che siano tutte della stessa lunghezza e forma. Guarda con particolare attenzione le unghie dei piedi spesse.

    Assicurati che siano lisce. Le unghie seghettate o appuntite possono essere dolorose e scomode. Continua a tagliare e limare finché le unghie non saranno uniformi.

    8. Non dimenticare di pulire

    Le unghie possono saltare quando vengono tagliate: non dimenticare di rimuoverle e di pulire.

    Non è bello per le altre persone trovare pezzi di unghie sul pavimento!

    Ogni quanto tagliare le unghie dei piedi?

    Taglia le unghie spesso, ma non essere troppo zelante. Le unghie crescono di circa 2,5 millimetri ogni mese, il che significa che occorrono dai 3 ai 6 mesi per farla crescere completamente. 

    Una pedicure ogni mese e mezzo o due mesi ti consentirà di mantenerle in ordine. 

    Se sei un atleta potresti avere l’esigenza di un taglio più frequente.

    Nel caso in cui inizino a far male ai bordi, potresti sviluppare un’unghia incarnita. Cerca di tagliare la crescita dolorosa prima che vada troppo in profondità. Tuttavia, sarebbe più saggio chiedere l’intervento di un esperto in pedicure.

    Possibili effetti collaterali dello shampoo al solfuro di selenio

    Per evitare di dover gestire le unghie incarnite, devi introdurre un’accurata pedicure nella tua routine di cura personale.

    L’importante è AVERE COSTANZA.

    • Rimuovi sempre i bordi liberi delle unghie: quelle “mezzelune” opache e biancastre che crescono sulla punta.
    • Taglia le unghie quasi completamente dritte e arrotondale un po’ negli angoli per mantenerle forti. 
    • Lasciale a una lunghezza di un paio di millimetri

    Conclusioni

    Ci prendiamo la massima cura delle mani, con una manicure impeccabile, ma troppo spesso ci dimentichiamo dei piedi. Eppure se lo facessimo potremmo evitare diversi fastidi, anche dolorosi: hai presente come si soffre con un unghia incarnita, chiusa nella scarpa? 

    Una regolare routine di pedicure ti permette di mantenere le tue unghie in perfetto stato, senza il rischio che si sfaldino o si spezzino. Tutto ciò che ti occorre è un apposito tronchesino e una buona dose di… costanza!

    Fonti:

    Scroll to Top