Come togliere l’autoabbronzante

Se non hai l’occasione di andare in vacanza per abbronzarti in riva al mare, con un apposito olio autoabbronzante puoi ottenere una tintarella invidiabile in un batter d’ occhio, comodamente a casa tua.

Ma se qualcosa va storto e la tua pelle si copre di striature o diventa completamente arancione, come togliere l’autoabbronzante?

SOMARIO
    Add a header to begin generating the table of contents

    Rimuovere l'autoabbronzante: rimedi fai da te

    Uno dei segreti che si celano dietro il fascino discreto di Cate Blanchett è la sua pelle, luminosa e candida. L’attrice infatti non ama prendere il sole.

    Se anche tu stai pensando che forse è meglio avere un look naturale, e vuoi toglierti quell’autoabbronzante applicato così male che ti fa sembrare un leopardo, ecco come puoi intervenire SENZA FARE DANNI nelle varie parti del corpo.

    Mani

    Confessa: hai applicato l’autoabbronzante senza guanti? Ecco perché le tue mani sembrano quelle di un bambino dell’asilo dopo un’attività artistica…

    Il fatto è che c’è un ingrediente di questi prodotti che è decisamente subdolo. Si chiama diidrossiacetone (noto comunemente come DHA) ed è quello che “colora” l’epidermide. C’è un problema e sai qual è?

    NON SI VEDE SUBITO, ma può comparire dopo qualche ora.

    Per togliere la tinta dalle mani ed eliminare l’abbronzatura striata e antiestetica, hai diverse strade da seguire:

    • fai un’esfoliazione dello strato superficiale della pelle servendoti di una salvietta, di una spugna o di un cosmetico specifico

    • tieni per un po’ le mani in una bacinella piena di acqua tiepida

    • vai in piscina (il cloro può far miracoli)

    • passa una fetta di limone sulle parti interessate

    Piedi

    Anche se non è ancora la stagione dei sandali, nessuno vuole avere i piedi completamente maculati. Per rimetterli a nuovo…

    • usa la pietra pomice, facendo attenzione a non irritare la pelle

    • fai un pediluvio in acqua tiepida. Approfitta per rilassarti e aggiungi un paio di cucchiai di sale di epsom

    • come per le mani, anche un tuffo in piscina può aiutare

    • prepara uno scrub per eliminare pelle morta miscelando lo zucchero a un olio che hai in casa. Vanno benissimo quello di oliva o di cocco. È efficace anche uno scrub al caffè, se ti piace la fragranza intensa di questo ingrediente.

    Viso

    E qui entriamo in territorio molto delicato, sia dal punto di vista estetico che dermatologico. Se infatti puoi nascondere con una certa facilità le macchie che si sono formate sulle mani o suoi piedi, non è così per il viso. Inoltre, sai bene com’è sottile la pelle in corrispondenza del contorno occhi.

    Per prima cosa, ecco cosa NON devi fare:

    • non usare le salviettine per togliere il trucco, pensando che funzioni anche sulle macchie di autoabbronzante: mettiti il cuore in pace, non funzionerà. Potresti addirittura peggiorare la situazione senza togliere l’abbronzatura dal corpo

    • se hai a portata di mano un prodotto cosmetico che contiene alfa-idrossiacidi (noti per la loro azione esfoliante), evita di utilizzarlo. Rischi infatti di dare alla tua abbronzatura a chiazze un aspetto ancora meno uniforme

    Prova invece con questo rimedio fai da te. Ti occorre solo un po’ di bicarbonato di sodio (quello che usi abitualmente in cucina) e olio di cocco.

    • Versa in una tazza due dita di olio di cocco e aggiungi un paio di cucchiai di bicarbonato. Miscela con cura fino ad ottenere una pasta

    • Con un movimento circolare delle dita, stendi la pasta sui punti interessati

    • Lascia agire per qualche minuto

    • Rimuovi delicatamente i residui della pasta aiutandoti con una salvietta inumidita

    • Applica una crema idratante, perché il bicarbonato tende a seccare le pelle

    Si consiglia di ripetere questo procedimento un paio di volte al giorno, fino a quando l’epidermide sarà tornata al suo aspetto naturale.

    Corpo

    Per quanto riguarda il resto del corpo, valgono un po’ gli stessi rimedi già citati per mani e piedi:

    • fai una doccia calda di parecchi minuti (non importa se qualcuno bussa alla porta chiedendo di andare urgentemente in bagno)

    • tuffati in piscina

    • utilizza un esfoliante corpo (va bene anche quello fai da te a base di zucchero e olio)

    Cosa non fare

    È importante procedere con calma per evitare di peggiorare la situazione. Se ti stai chiedendo quanto dura l’autoabbronzante nella speranza che se ne vada da solo, bhè, forse è meglio intervenire prima. E in ogni caso…

    • non essere precipitosa, perché l’effetto dell’autoabbronzante può richiedere qualche ora per manifestarsi completamente. Intervieni solo quando la situazione si è stabilizzata

    • non cercare di schiarire la pelle con prodotti aggressivi come la candeggina. Oltre a danneggiare la pelle, corri il rischio di peggiorare la situazione

    • non esagerare con le applicazioni. Tra un intervento e l’atro, lascia alla tua pelle il tempo di recupero indispensabile per evitare arrossamenti e irritazioni

    Metodi fai da te per sbarazzarsi dell'autoabbronzante

    bagnoschiuma

    Esaminiamo ora alcuni modi efficaci ed economici per risolvere i tuoi problemi relativi a come togliere l’autoabbronzante. Tieni presente che più a lungo il prodotto è stato a contatto con  la tua pelle, più difficile sarà da eliminare.

    Meglio quindi intervenire il prima possibile in caso di abbronzatura a macchie, per evitare di andare in giro con la classica abbronzatura muratore.

    Iniziamo con il metodo più semplice e delicato. Riempi la vasca da bagno con acqua tiepida, aggiungi un’abbondante quantità di bagnoschiuma, entra e… rilassati per almeno una mezz’ora.

    Poco prima di uscire dalla vasca, prova a rimuovere le macchie strofinando con una salvietta.

    Peeling

    Se con il metodo soft non hai ottenuto i risultati desiderati, passa alla fase successiva: lo scrub per abbronzatura.

    • Fai un bagno caldo per circa dieci minuti

    • Prepara una pasta miscelando in una ciotola qualche cucchiaio di farina di polenta o di sale grosso con olio d’oliva e un po’ di miele

    • Massaggia le parti interessate facendo dei leggeri movimenti circolo. Puoi utilizzare anche un’apposita spugna per il peeling

    Oltre a risolvere i tuoi problemi estetici, questo metodo ti donerà una pelle morbida e vellutata.

    Limone

    È un rimedio perfetto per piccoli interventi localizzati. Spremi un paio di limoni (puoi usare anche il succo già pronto che trovi al supermercato), quindi immergi nel liquido un batuffolo di cotone idrofilo e strofina delicatamente la pelle abbronzata.

    Il succo di limone ha un effetto schiarente e ti farà vedere risultati soddisfacenti dopo qualche applicazione.

    Aceto bianco

    È un vero ingrediente tuttofare, che si rivela utile non solo in cucina, ma anche per pulire le superfici e disinfettare.

    Il suo effetto schiarente è simile a quello del limone. Prova a strofinarne qualche goccia sulle macchie, lascialo agire per una decina di minuti, quindi risciacqua.

    Olio per bambini

    Se devi intervenire su un’ampia porzione del tuo corpo (ma speriamo di no…), prova a strofinare qualche goccia di olio per bambini. Tienilo in posa per almeno un quarto d’ora e poi fai un bel bagno caldo.

    Oltre ad essere efficace, questo trattamento coccola a fondo la tua pelle, lasciandola morbida e piacevolmente profumata.

    Salviettine per neonati

    Anche se non tutte funzionano, vale la pena provare se hai da intervenire su zone circoscritte. Strofina con dolcezza, attendi qualche minuto e quindi procedi con il risciacquo.

    Alcol o acetone

    L’idea potrebbe non essere entusiasmante (hai presente l’odore?), oltre a rivelarsi un sistema di rimozione piuttosto aggressivo sull’epidermide. Però chi l’ha provato dice che funziona.

    Massaggia qualche goccia di alcol o di acetone sulle macchie, lascia in posa qualche minuto e poi risciacqua.

    Dentifricio sbiancante

    Se funziona sui denti, chi dice che non può essere efficace anche sulle macchie di autoabbronzante?

    Mettine un piccola porzione sull’area da trattare, strofina con le punta delle dita, quindi risciacqua con acqua tiepida.

    Sapone di bile

    Il sapone di bile non è solo un rimedio miracoloso per rimuovere le macchie ostinate dal bucato: aiuta efficacemente anche contro i fastidiosi segni abbronzatura.

    Applica il prodotto sulla parte del corpo da sbiancare e massaggia con movimenti circolari. Risciacqua accuratamente con acqua tiepida dopo il trattamento.

    Attenzione, però: dal momento che il sapone tende a seccare la pelle, è bene applicare una crema idratante subito dopo il trattamento.

    Conclusioni

    Vuoi abbronzarti velocemente per sfoggiare il tuo nuovo vestito estivo? La scienza cosmetica viene aiuto anche se non puoi andare al mare e ti propone un vasto assortimento di prodotti autoabbronzanti. Basta stenderli sulla pelle e…ecco là una tintarella a regola d’arte.

    Ma cosa fare se, a causa di un’applicazione non corretta (o di un prodotto non esattamente di buona qualità) la pelle diventa arancione o addirittura macchiata invece che di un bronzo dorato? Come rimuovere l’abbronzatura? I rimedi fai date sono numerosi, alla portata di tutti e molto economici.

    Scroll to Top