Latte detergente o acqua micellare?

La pulizia del viso è il primo e fondamentale passo per ogni routine di bellezza. È un gesto semplice da ripetere una o due volte al giorno per rimuovere il trucco, le impurità e le tossine. Consente di mantenere la pelle liscia e luminosa, preparandola ai trattamenti successivi.

Ti sei mai chiesta se è meglio usare latte detergente o acqua micellare?

È una domanda legittima, visto i tanti prodotti (tra latte detergente, tonico o acqua micellare) che si trovano sugli scaffali dei cosmetici dedicati alla detersione della pelle del viso.

SOMARIO
    Add a header to begin generating the table of contents

    Che differenza c'è tra latte detergente e acqua micellare?

    Spesso per struccarsi si usa indifferentemente il latte detergente o l’acqua micellare. Può essere il prodotto consigliato da un’amica, quello in offerta al supermercato o ancora il tipo che hai visto in un blog di cosmesi…

    Tuttavia la scelta è un po’ meno semplice di quel che si pensi e andrebbe effettuata tenendo presenti due parametri fondamentali: il tuo tipo di pelle e le tue abitudini di trucco.

    Acqua micellare per un'azione due in uno

    È una miscela a base di acqua e micelle che strucca e pulisce il viso con una sola passata, lasciando la pelle morbida e vellutata.

    Ma cosa sono le micelle?

    Si tratta di micro-particelle (fosfolipidi) che catturano e assorbono le impurità e il trucco.

    Il prodotto si caratterizza per una consistenza fluida come una lozione e leggermente schiumosa, per rimuovere il trucco con facilità. 

    Ha una bassa concentrazione di tensioattivi, per cui non richiede un’ulteriore fase di risciacquo o pulizia. Puoi passare direttamente alla crema idratante.

    SUGGERIMENTO

    Se la tua pelle è particolarmente reattiva, un piccolo spruzzo di acqua termale appena struccata può darti un maggiore comfort.

    Morbidezza e idratazione con il latte detergente

    Il latte detergente è un’emulsione composta da una fase oleosa e una fase acquosa. Ciò consente di ottenere una texture morbida e cremosa sulla pelle, pur rimanendo fluida per una buona applicazione. 

    La fase acquosa del latte detergente è generalmente composta da 

    • acqua
    • acqua termale
    • emollienti

    Si rivela così un vero e proprio prodotto per la cura della pelle. Il film idrolipidico è rispettato e allo stesso tempo la pelle è idratata.

    La fase oleosa, invece, permette di rimuovere facilmente trucco e impurità, nutrendo la pelle. 

    ATTENZIONE

    Dopo aver rimosso il trucco con un dischetto di cotone, ricordati di sciacquare con acqua pulita, per rimuovere il prodotto in eccesso e le impurità residue.

    Come scegliere lo struccante adatto a te

    Ora che abbiamo scoperto le specifiche di ogni prodotto, è il momento di trovare quello più adatto a te. Vanno quindi presi in considerazione due criteri: il tipo di pelle e le abitudini del makeup.

    Una formula idonea al tuo tipo di pelle

    aqua-micellar

    Qual è il tuo tipo di pelle? Scopri la differenza tra acqua micellare e latte detergente in base a questo aspetto.

    • Pelle sensibile

    Se hai la pelle sensibile e reattiva, meglio scegliere un’acqua detergente micellare classica, senza aggiunta di profumi (che possono essere irritanti).

    • Pelle da mista a grassa

    Dal momento che il latte detergente ha una formula leggermente grassa, non è adatto alla tua pelle grassa. Tra l’altro, rischia di accentuare la sensazione di unto.

    Preferisci invece l’acqua micellare, che aiuterà ad eliminare l’eccesso di sebo in superficie e ad equilibrarne la produzione.

    • Pelle secca

    In caso di pelle secca si possono usare indifferentemente i due prodotti. 

    La formula ricca e vellutata del latte detergente aiuta a combattere le irritazioni e la secchezza dell’epidermide, fornendo idratazione e nutrimento.

    La rimozione del trucco con acqua micellare fornisce invece un buon livello di idratazione, grazie al suo alto contenuto di acqua ed emolliente.

    • Pelle normale

    Hai la pelle normale? Né grassa, né secca, né sensibile? In questo caso, puoi scegliere lo struccante che ti dà il massimo comfort!

    Uno struccante adatto alle tue abitudini di trucco

    latte-detergente

    Non solo è importante che il tuo struccante sia adatto al tuo tipo di pelle, ma deve anche fornire una rimozione efficace del trucco. 

    Se ami applicare una grande quantità di makeup, avrai sicuramente bisogno di rimuoverlo trucco in più fasi: prima gli occhi e la bocca, poi la carnagione. E se hai utilizzato una grande quantità di fondotinta o blush, potrebbe essere necessaria una seconda passata per l’incarnato.

    Ma bando alle ciance e vediamo quale prodotto per la detersione del viso è più consono alla tua routine di trucco.

    • Acqua micellare

    Se l’acqua micellare è più adatta al tuo tipo di pelle, ma stai indossando un trucco waterproof, può essere utilizzato un secondo struccante bifasico per rimuovere il rossetto e il trucco degli occhi (mascara, ombretto, eyeliner, e così via). 

    Questi prodotti sono costituiti da sostanze grasse per “staccare” facilmente il materiale.

    • Latte detergente

    Se usi un latte detergente, i lipidi che contiene dovrebbero eliminare la maggior parte del trucco.

    Anche in questo caso però, se hai utilizzato un makeup waterproof particolarmente ostinato, un secondo struccante bifasico può essere un buon alleato.

    Conclusioni

    La differenza più importante tra acqua micellare e latte detergente è che quest’ultimo non è troppo indicato per essere utilizzato sugli occhi e sulle zone delicate, ma solo sul viso.

    Il latte detergente va utilizzato la sera con un dischetto di cotone per garantire una pulizia profonda e un’idratazione. È particolarmente indicato per la pelle del viso secca, grazie alla sua consistenza vellutata e densa.

    L’acqua micellare, invece, è uno dei modi più innovativi per rimuovere il trucco in eccesso. È veloce e adatta alle pelli più sensibili, sulle quali ha un effetto lenitivo e calmante. E può essere usata anche la mattina, al risveglio, per idratare la pelle prima di procedere al nuovo trucco.

    Fonti:

    Scroll to Top