Piastra per capelli: meglio a vapore o tradizionale?

La piastra per capelli è uno degli strumenti più utilizzati per lo styling fai da te. Al giorno d’oggi quasi tutti i modelli sono così avanzati da garantire sempre un buon risultato. 

Ma se sono tutte così buone, può essere difficile fare la scelta giusta in base alle proprie esigenze.

E se ti facciamo la domanda 

Piastra per capelli: meglio a vapore o tradizionale? 

tu sai cosa rispondere?

SOMARIO
    Add a header to begin generating the table of contents

    Piastra per capelli a vapore o tradizionale?

    piastra-per-capelli-traditionale

    Se ti piace avere i capelli sempre lisci o ami cambiare acconciatura alternando i capelli lisci a quelli mossi, allora ti sarai sicuramente chiesta se c’è differenza tra una piastra per capelli a vapore e una tradizionale.

    La piastra a vapore ha davvero dei vantaggi extra? Scopriamo insieme la risposta per vedere se per te è meglio una piastra a vapore o normale!

    1. Che cos'è la piastra per capelli a vapore?

    Con un modello classico, i capelli vengono pettinati dal contatto diretto con le piastre calde.

    Una piastra per capelli a vapore utilizza invece la tecnologia nano-ceramica e nano-tormalina in combinazione con l’emissione di vapore caldo. 

    I suoi vantaggi sono notevoli:

    • è meno dannosa per la chioma perché ripristina l’umidità che viene persa durante lo styling a cado
    • riesce a domare anche i capelli spessi o ribelli
    • è adatta a tutti i tipi di capelli, anche quelli danneggiati

    2. Utilizzo a confronto

    Analizziamo ora più da vicino il tipo di funzionamento dei due apparecchi, evidenziandone i rispettivi vantaggi e gli aspetti meno positivi. 


    Tipo di piastre

    • In entrambi i dispositivi le ciocche asciutte vanno poste tra due piastre riscaldate che sono
    • completamente piatte nei modelli tradizionali
    • ricoperte di setole in quelli a vapore

    Riscaldamento delle piastre

    Nei modelli tradizionali le piastre sono dotate di una resistenza interna, che le riscalda.

    Le piastre a vapore per capelli professionali emettono invece un flusso di vapore caldo, meno aggressivo sui capelli. In questo caso per hai un passaggio in più: devi ripristinare l’acqua nel serbatoio quando si sta esaurendo. L’autonomia è di circa un quarto d’ora.

    Oltre a questo aspetto, tieni presente che, come tutti gli elettrodomestici ad acqua, una piastra a vapore può essere soggetta agli accumuli di calcare. Ecco perché si consiglia l’uso di acqua distillata.

    Velocità di acconciatura

    A differenza delle piastre tradizionali, quelle a vapore sono progettate per acconciare ciocche di capelli piuttosto ridotte. Ciò significa che, in teoria, i modelli classici ti dovrebbero consentire di ultimare lo styling più rapidamente. 

    Tuttavia una piastra con vapore spesso richiede una sola passata, aiutandoti a diminuire il tempo dell’acconciatura.

    Risultati finali

    Entrambe le tipologie di piastre ti consentono di ottenere dei risultati di acconciatura simili. Il tipo a vapore, però, li raggiunge in modo più delicato.

    Prezzo

    A fronte di un investimento di circa 30 o 40 euro per un modello tradizionale, per un tipo a vapore devi mettere a budget una ventina di euro in più. Niente a che vedere, comunque, con i costosi modelli a infrarossi.

    3. La piastra a vapore danneggia i capelli?

    Anzi! Il sistema di questa piastra riesce a distribuire il vapore – che serve proprio a reintegrare l’acqua nelle ciocche – in modo uniforme su tutta la lunghezza del capello.

    Inoltre, riduce l’effetto nocivo delle alte temperature causate dalla piastra tradizionali e mantiene le ciocche più idratate. 

    L’acqua che fuoriesce dalla tavola sotto forma di vapore si occupa di restituire l’idratazione dei capelli, che risultano più sani e meno secchi.

    4. Come si usa la piastra a vapore?

    Per trarre il massimo beneficio dall’utilizzo della tua piastra a vapore, procedi in questo modo:

    • lava con cura i capelli con shampoo e balsamo
    • rimuovi l’umidità in eccesso con un asciugamano e il phon
    • applica un protettore termico per proteggere le ciocche
    • riempi il serbatoio con acqua distillata e attiva il dispositivo
    • attendi fino a quando l’apparecchio non ha raggiunto la temperatura desiderata
    • separa la chioma i ciocche sottili
    • fai scorrere la piastra su tutta la lunghezza dei capelli, dalle radici fino alle punte. Non è necessario passare l’apparecchio sui capelli molte volte, spesso è sufficiente una sola passata.

    5. Come scegliere una piastra per capelli a vapore?

    Prima di scegliere il modello dei tuoi sogni, presta attenzione ai seguenti aspetti:

    • il rivestimento delle piastre in ceramica  garantisce una levigatura uniforme e una lunga durata. Una piastra a vapore in titanio è meno delicata sui capelli
    • il riscaldamento rapido fa  risparmiare tempo
    • la regolazione della temperatura in  base al tipo di capello garantisce i migliori risultati
    • il serbatoio d’acqua  molto capiente velocizza lo styling
    • la lunghezza del manico  aumenta il comfort durante l’acconciatura
    • lo spegnimento automatico ti toglie ogni pensiero se esci di casa con una certa fretta

    I vantaggi delle piastre per capelli a vapore

    piastre-per-capelli-a-vapore
    • Sono più delicate sui capelli rispetto alle piastre tradizionali
    • Evitano le doppie punte
    • Dopo il raddrizzamento, i capelli sembrano naturali
    • I capelli non si seccano. Al contrario, si idratano grazie al vapore
    • Le ciocche diventano morbide e lucenti
    • Possono anche prendersi cura di capelli spessi e crespi.
    • Raddrizzano i capelli in modo naturale

    Conclusioni

    Le piastre per capelli sono una bellissima invenzione per chi ama farsi la piega a casa. Purtroppo però, tendono a seccare i capelli, con il rischio di  danneggiarli.

    Tra le più recenti conquiste tecnologiche del settore si annovera la piastra a vapore, che con la sua azione reidrata i capelli mentre li acconcia. Apporta quindi numerosi vantaggi ma anche qualche piccolo svantaggio.

    Un quadro completo delle sue caratteristiche ti consente di effettuare un acquisto consapevole e mirato in base alle tue esigenze di acconciatura.

    Fonti:

    Scroll to Top