Quante volte si può fare lo sbiancamento dei denti?

Un sorriso radioso… chi non lo vorrebbe? Eppure i denti sono continuamente soggetti ad attacchi che mettono a rischio il loro look naturale. 

Bere caffè, tè, succhi di frutta e vino tende a renderli giallastri. Senza contare che diversi alimenti sono addizionati con coloranti. 

Gli influencer sui social consigliano tutto ciò che può aiutarti a ottenere denti così bianchi che più bianchi non si può: dai gel ai dentifrici, dalle fascette ai trattamenti professionali.

Ma ti sei mai chiesto quante volte si può fare lo sbiancamento dei denti?

SOMARIO
    Add a header to begin generating the table of contents

    Perché i denti ingialliscono e scoloriscono?

    Forse ti viene anche da sorridere quando ti capita di sfogliare una rivista femminile o di moda. Sembra che ogni modella sia naturalmente benedetta da un radioso sorriso bianco.

    Ma è davvero così? Il colore dei tuoi denti dipende da molti fattori, che non puoi sempre influenzare.

    Dna

    Analogamente al colore dei tuoi occhi e dei tuoi capelli, il colore originale dei tuoi denti è determinato dalla genetica. 

    Ecco perché alcune persone hanno naturalmente i denti più bianchi di altri. Ciò è in parte dovuto alla relazione tra la dentina e lo smalto: nei casi in cui lo smalto dei denti è quasi trasparente, la dentina ha un colore diverso.

    Età

    Man mano che passano gli anni, i tuoi denti cambiano leggermente colore. Ciò è dovuto al fatto che il colore della dentina si scurisce con l’età.

    Farmaci

    L’uso di alcuni farmaci da parte dei bambini sotto gli otto anni, come d esempio la tetraciclina può causare lo scolorimento permanente dei denti. 

    Anche il fluoro contenuto nel dentifricio può avere lo stesso effetto nei più piccoli.

    Dieta

    Alcuni alimenti hanno un impatto significativo sul colore dei denti. Vino rosso, caffè e tè, ad esempio, possono scolorire i denti dal marrone al nero. 

    Persino i cibi particolarmente acidi hanno un forte effetto sui denti, perché l’acido danneggia lo smalto. Per  non parlare del fumo…

    Placca e tartaro

    Dopo ogni pasto, alla base del dente si forma un film sottilissimo di batteri, saliva e cibo, che può indurirsi formando placca. 

    Quando questa placca calcifica, si forma il tartaro . Il tartaro non solo minaccia la salute delle gengive e dei denti, ma li rende grigiastri.




    Metodi per sbiancare i denti

    sbiancamento-professionale​

    Ci sono diverse strade per riconquistare il sorriso perduto. L’efficacia e la frequenza del trattamento dipendono molto dal tipo di metodo che scegli. 

    Se vuoi scoprire lo sbiancamento denti quanto dura continua a leggere qui.

    Dentifricio sbiancante

    Un dentifricio sbiancante contiene sostanze scoloranti e abrasive. Viene generalmente utilizzato come un comune dentifricio, un paio di volte al giorno, dopo i pasti.

    • Durata del trattamento: da 2 a 6 settimane
    • Durata dei risultati: fino a 4 mesi

    Collutorio sbiancante

    L’azione di un collutorio di questo tipo è abbastanza blanda e si rivela efficace solo se viene supportata dal altri trattamenti. Lo puoi usare anche diverse volte ogni giorno.

    • Durata del trattamento: fino a tre mesi
    • Durata dei risultati: se non è supportato con altre tecniche sbiancanti, i suoi effetti svaniscono in brevissimo tempo

    Strisce sbiancanti

    Fra i metodi di sbiancamento dentale che puoi utilizzare a case, questo è uno dei più efficaci. Se usati correttamente, i prodotti professionalità agiscono in profondità, eliminando le macchie.

    • Durata del trattamento: variabile in base al prodotto
    • Durata dei risultati: fino a sei mesi

    Penne sbiancanti

    È un metodo in gel molto pratico, che puoi utilizzare facilmente anche fuori casa. Alla sua semplicità di impiego si contrappone però una durata minima dell’effetto.

    • Durata del trattamento: da 2 a 7 giorni
    • Durata dei risultati: i suoi effetti svaniscono in brevissimo tempo

    Mascherine per sbiancamento

    In genere questa tecnica sbiancante denti viene svolta con il supporto del dentista. Ti viene fornita una maschera adatto alla tua bocca, da riempire con gel sbiancante a casa.

    Tieni presente che la mascherina va tenuta diverse ore di giorno o di notte. Sono previste diverse sedute presso lo studio dentistico per monitorare l’effetto del trattamento.

    • Durata del trattamento: da 1 a 4 settimane
    • Durata dei risultati: un anno (e anche di più)

    Sbiancamento professionale

    Lo sbiancamento denti dentista si svolge in una sola seduta presso lo studio odontoiatrico.

    Questo tipo di bleaching si avvale di un agente sbiancante ad alta concentrazione, come il perossido di idrogeno, e può prevedere l’impiego di luce o di calore per velocizzare il processo.

    • Durata del trattamento: una sola seduta
    • Durata dei risultati: un anno o più

    Cosa succede se lo sbiancamento è eccessivo?

    Come tutte le cose, il troppo stroppia. Anche con lo sbiancamento denti non bisogna esagerare nel tentativo di avere un sorriso smagliante perfetto, subito. 

    La cosa importante è attenersi alle indicazioni riportate sulla confezione dei prodotti. In caso contrario, potresti avere alcuni spiacevoli effetti collaterali, come ad esempio:

    • maggiore sensibilità ai denti
    • infiammazione o sanguinamento delle gengive
    • colorazione bluastra o trasparente in corrispondenza dei bordi dei denti (con potenziale pericolo di danni ai nervi)

    In tutti questi casi si consiglia di contattare immediatamente il proprio dentista di fiducia.

    Come far durare gli effetti dello sbiancamento

    sbiancamento

    Ora che hai effettuato il tuo trattamento, è importante prendere delle precauzioni per far durare i risultati il più a lungo possibile:

    • dopo aver consumato bevande potenzialmente “macchianti” (vino, caffè, tè) sciacquati subito la bocca
    • bevi le bevande scure con una cannuccia
    • utilizza abitualmente un dentifricio sbiancante
    • sottoponiti regolarmente a una seduta di igiene orale

    Per una corretta igiene dentale

    Una corretta routine di igiene dentale quotidiana è indispensabile per mantenere in salute i denti e le gengive. È anche un modo efficace per non perdere mai il sorriso!

    Ecco cosa fare:

    • spazzola i denti almeno un paio di volte al giorno
    • usa spazzolino e dentifricio dopo aver mangiato o bevuto qualcosa che può macchiare i denti. Se consumi alimenti acidi, attendi mezz’ora prima dell’igiene
    • dopo mangiato, mastica una gomma senza zucchero
    •  alla sera usa il filo interdentale
    • utilizza con regolarità un dentifricio e un collutorio sbiancante

    Alimenti per denti bianchissimi

    caffè

    Come già accennato, ci sono alcuni cibi e bevande che possono macchiare e scurire i denti: caffè, tè, vino rosso, succo d’uva e bibite contenenti caffeina.

    Dopo averi consumati, lavati i denti e usa il filo interdentale. Puoi anche masticare una gomma senza zucchero per aumentare il flusso salivare e contribuire così alla pulizia dentale.

    Un rimedio della nonna? Passa i denti con una fogliolina di salvia per eliminare la placca e le impurità.

    Conclusioni

    In questi ultimi anni i metodi per sbiancare i denti hanno inondato il mercato. Tuttavia, non sempre il loro utilizzo ha l’effetto desiderato. 

    Ecco perché è importante confrontarsi sempre con il proprio dentista, che saprà consigliare la tecnica più adatta in base ai diversi tipi di smalto.

    Una corretta igiene orale quotidiana con spazzolino e filo interdentale può regalarti uno splendido sorriso.

    Fonti:

    Scroll to Top